to top

Da Nature l’appello per un osservatorio mondiale sul gene editing

Un editoriale pubblicato di recente dalla rivista Nature auspica la creazione di un osservatorio mondiale sull’editing del genoma, tecnologia resa nota dai risultati degli approcci basati sulle nucleasi zinc-finger e sul sistema crispr-cas9. Secondo gli autori è necessario ampliare la conversazione su questo tema: in altre parole, includere le voci espresse da una pluralità di discipline del sapere, componenti sociali e aree del mondo. La caratteristica innovativa della proposta dovrebbe riguardare principalmente l’impostazione di un dibattito improntato al massimo equilibrio tra le parti coinvolte. Il tema dell’equilibrio tra scienza e società (chi indirizza chi?) è da sempre fonte di controversia ogni volta che si invocano iniziative di questo tipo: l’articolo, per esempio, ricorda la inefficace separazione dei dibattiti, tra scienziati e tra bioeticisti,...

Continue reading