to top

Dalla comprensione di malattie molto rare agli studi sul cancro grazie allo “spazzino molecolare”

Per noi ogni vita conta e la ricerca sulle malattie rare ha bisogno di tutti i sostenitori che può raggiungere perché senza di loro sarebbero molto scarse le possibilità di un futuro migliore per chi è nato con una malattia che colpisce poche centinaia o migliaia di persone nel mondo.  Questa continuerà a essere la nostra risposta a quanti ci chiedono perché dovremmo investire su patologie così rare. Ma chi non fosse della stessa idea, può sostenere la ricerca sulle malattie rare pensando che, oltre a contribuire in generale al progresso scientifico e tecnologico, questi studi possono anche aiutare a sciogliere nodi determinanti nella comprensione delle malattie più comuni. È ciò che si è verificato nel caso della ricerca sul gene TFEB, detto...

Continue reading